sabato 22 novembre 2008

Buio Buio

Questa mattina sono stato a Buio-Buio, una bellissima iniziativa dell'associazione ciechi di Milano. Uno stand completamente insonorizzato e soprattutto impermeabile alla luce, un tunnel tutto buio dove una guida cieca guidava i turisti della percezione-altra a toccare, udire, odorare.
La nostra guida era Ilaria, molto premurosa ci chiedeva sempre se c'eravano tutti (eravamo dentro in un gruppo di 4 amici) e ci ha guidato in questa vera e propria avventura.
La prima sensazione, dopo che si è chiusa alle mie spalle la seconda tenda e mi sono trovato immerso nel buio, è stata di smarrimento. Dov'ero? Dov'erano gli altri? Potevano esserci ostacoli, rischiavo di cadere, dovevo stare attento a dove andavo per non investire gli altri. Dovevo stare attento a come mi muovevo. Le distanze fisiche tra le persone si riducevano notevolmente, anche la paura del contatto fisico, dell'invadenza dopo un po' scompariva. Era normale toccare gli altri per sapere dove ci si trovava, era naturale rassicurare il proprio vicino con un tocco, per segnalare la propria presenza.
Una stanza era dedicata al tatto, c'erano alberi, foglie, anche la pavimentazione cambiava, sotto i piedi si potevano percepire chiaramente i sassi, come essere sul greto di un fiume.
Una stanza era dedicata all'udito: cantavano gli uccellini, le cicale, come essere in una notte estiva.
Poi c'erano gli odori: sacchettini nascosti nelle intercapedini dei muri, contenevano rosmarino, loto, vaniglia e mughetto.

Un'esperienza straordinaria che ripeterò al più presto al centro di Milano dove è possibile fare un'escursione al buio della durata di più di un'ora oppure dove sarà possibile cenare o prendere un aperitivo al buio.

2 commenti:

Jhonny ha detto...

Sembra una specie di giostra sensoriale dove il gioco sta nel costringerti ad usare quei sensi che non ci accorgiamo di "trascurare" nella vita di tutti i giorni.
Mi piacerebbe fare la stesa esperienza...anche se da noi la luce manca spesso quindi c'è l'ho in casa il luna park uhaz.

MrBlue ha detto...

Muhahah. Ciao Nado. E' un piacere averti sul mio blog.
Pensa che l'associazione ciechi di Milano organizza nel centro della propria associazione cene e aperitivi completamente al buio. Se qualcuno si agita un po', pensa ai piatti che volano. :)